Home
Il MONDO - sull'ONAOSI e commento della ex Presidentessa Marina Onorato PDF Stampa E-mail
Scritto da Livia   
Giovedì 26 Luglio 2012 14:35

“L'articolo è uscito oggi su "IL MONDO". E' molto approfondito e  realistico nelle informazioni che riporta. La sensazione che lascia dopo averlo letto (almeno a me) è che, come  spesso accade,  chi parla di questo Ente e non lo conosce davvero,  lo fa con la convinzione di descrivere uno dei tanti "carrozzoni "  all'italiana, ricco e inutile. Perché non riesce a differenziare la  validità delle finalità dell'ONAOSI che non andrebbero messe in  discussione con la gestione che può essere non adeguata. E l'immagine  finale è DI UN ENTE INUTILE.
Marina”
Ecco il link dell’articolo sopracitato:

 

IL MONDO - Sull'ONAOSI.pdf

 

e la sua scansione ottenuta direttamente dal giornale:

 

Scansione articolo.pdf


E di seguito la risposta della nostra ex-presidentessa:


“Ho letto e riletto l'articolo e non ho potuto fare a meno di rispondere al giornalista che l'ha scritto. Spero condividiate,
Marina

Gentile sig. Stefanoni, ho letto l'articolo da Lei pubblicato sull'ONAOSI. Molto preciso con documentazione adeguata e reale, ed   alcune imprecisioni probabilmente involontarie ma che suonano male  (... l'ONAOSI ha sempre erogato prestazioni A TUTTI GLI ORFANI, non prima
ai  bisognosi e poi a quelli non bisognosi: gli orfani sono tutti uguali  e  la particolarità dell' ENTE è sempre stata  quella di NON  fare  distinzioni fra gli orfani, perchè tutti i sanitari che hanno  contribuito a formarla e poi a mantenerla sono uguali!) (.."chi è  ospite dei collegi può essere coperto gratuitamente altrimenti  serve  pagare delle rette..." le avevo spiegato che GLI ORFANI in collegio  NON  PAGANO MAI, ma devono avere gli esami universitari in regola per  potervi restare altrimenti ESCONO dal Collegio. Le rette le pagano  SOLO  i figli dei sanitari viventi che hanno gli stessi obblighi degli  orfani  per rimanere nei collegi :  avere gli esami universitari in regola).  Ma  quello che mi suona male nel leggere il suo articolo è un fondo di  INUTILITA' DELL'ENTE che lei evidentemente pensa. L'ONAOSI è un  ente  prevido-assistenziale senza paragoni in EUROPA :INTERAMENTE  finanziato  dai Sanitari (senza un euro erogato dallo STATO!!!), in ottime  "condizioni patrimoniali", con una amministrazione di 100 anni  oculata,
onesta SENZA SIMILI IN ITALIA (mi trovi un solo Ente pubblico che  possa  vantare lo stesso) e che ha permesso a migliaia di ragazzi in  difficoltà economiche e familiari di poter contare su un supporto  educativo, affettivo, economico IMPAREGGIABILE! La nostra  Associazione CADUCEO, è l'esempio di quanto efficace ed efficente sia l'ONAOSI:  siamo ex assistiti che nella vita si sono affermati in tutti i  campi  (sanitari, giudici, avvocati, giornalisti, politici...) uniti da un  senso di profonda gratitudine, affetto, riconoscenza tanto da  decidere  di scendere in campo per tutelare l'ENTE da chi vorrebbe radicare una  mentalità destruente (politica e sindacalista) e modificare un  modello  amministrativo che in 100 anni ha preservato l'ONAOSI dalla melma
della  politica e della mentalità pubblica.  L'ONAOSI non è un ente inutile (e ribadisco che è finanziato  SOLO  DAI SANITARI) ma un gioiello in un panorama di assenza dello Stato  a  tutela dei più deboli e di  corruzione dilagante. INUTILI E  PERICOLOSI  SONO GLI AMMINISTRATORI CHE VORREBBERO FARLO DIVENTARE UNO DEI  TANTI  LUOGHI DOVE CERCARE POLTRONE ED UTILI PERSONALI. Sarebbe stato più  veritiero se lei avesse portato l'ONAOSI ad esempio di un modello  assistenziale funzionante, che si autofinanzia ed ha una sola pecca:  di  essere poco conosciuto da parte chi ne è beneficiario : la  categoria dei sanitari. Avrebbe dovuto dire ai Sanitari : siate orgogliosi di  quanto avete creato e sostenuto, tutelate quanto vi appartiene da  attacchi demagogici e strumentali. Versate 160 euro all'anno e  potete  contare su benefici enormi. Avrebbe dovuto dire ai suoi lettori :  si  può amministrare e fare assistenza in modo onesto come è avvenuto  per  l'ONAOSI. Ma forse queste conclusioni non sarebbero state giornalisticamente utili. O forse lei non è riuscito a comprendere fino  in fondo cosa è l'ONAOSI. In entrambi i casi non ha reso giustizia ad  un Ente che subisce oggi la strumentalizzazione di chi cerca  "nemici"  per assurgere alle cronache e darsi visibilità. E non ha reso  giustizia  alla verità dei fatti.


Cordialmente   Marina Onorato”

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Luglio 2012 18:49
 
Copyright © 2020 Associazione Caduceo. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
Image Caption
 

Eventi lieti e tristi

Onlus Amici della Caduceo

Chi è online

 6 visitatori online